Università del Salento

Collegamenti ai contenuti della pagina:
unisalento-theme-il-contenuto-pagina
Il menu di navigazione
Motore di ricerca
Area Riservata
Accessibilità






unisalento-theme-contenuto-della-pagina [Inizio pagina]

News

  16.05.2014 - Coefficiente di assorbimento realistico di film ultra-sottili ..Seminario

 Giovedì 22 Maggio, alle ore 11.30, presso l'Aula F1, la Dott.ssa M. Cesaria (Dip.to di Matematica e Fisica "Ennio De Giorgi") terrà un seminario dal titolo:

"Coefficiente di assorbimento realistico di film ultra-sottili:algoritmo, procedura sperimentale ed applicazioni"

Abstract: Il seminario introduce brevemente i metodi di caratterizzazione della risposta ottica dei film e le loro problematiche come spunto di discussione di una non convenzionale strategia di calcolo del coefficiente di assorbimento di film molto sottili (spessore da pochi nanometri a qualche decina di nanometri) depositati su substrati trasparenti di qualsiasi spessore. Tale strategia comprende un algoritmo teorico sviluppato su basi fisiche e concettuali e la procedura sperimentale di implementazione.

La derivazione teorica non utilizza tecniche numeriche, procedure di adattamento a molti-parametri, funzioni modello o simulazioni, ipotesi stringenti sull’omogeneità del film. Invece la procedura teorica si sviluppa a partire dalla definizione di assorbimento introducendo un’assunzione chiave per esprimere l’assorbimento della struttura globale film-substrato ed un fattore fisico correttivo per introdurre il coefficiente di assorbimento del film. L’intera strategia è pensata per includere nell’analisi il contributo non misurabile dell’interfaccia film-substrato e le caratteristiche strutturali del film in modo da arrivare ad caratterizzazione realistica della risposta ottica del film.

L’implementazione sperimentale utilizza solo spettri misurabili combinati analiticamente secondo semplicissime relazioni matematiche e richiede un apparato spettrofotometrico standard per misure di riflettanza diffusa e trasmittanza.

Come test di attendibilità del metodo, vengono mostrati e discussi esempi della sua applicazione ed applicabilità variando deliberatamente la qualità strutturale del film tramite modulazioni di spessore e di composizione (doping). In aggiunta, vengono presentate applicazioni del metodo riportate in letteratura ed il confronto con una procedura spettroscopica standard di calcolo dell’assorbimento di film spessi (centinaia di nanometri). I risultati dimostrano che la strategia proposta ha ampia applicabilità in termini di spessore del film, capacità di superare gli inconvenienti che limitano una realistica caratterizzazione dei film ed una maggiore accuratezza, intesa come abilità di includere quanti più effetti fisici possibili.

 

Ref. Dott.ssa A.P. Caricato